Augmented Reality, Futuro e Realtà

La Realtà aumentata (AR) è un concetto perlopiù sconosciuto, ecco perché abbiamo voluto farlo comprendere anche ai non addetti ai lavori nelle varie applicazioni esistenti oggi – beni culturali, marketing, arte e musica – e nelle evoluzioni future.

L’incontro, moderato da Paolo De Gasperis, si è aperto con un intervento via Skype da Londra con Salvatore IaconesiOriana Persico affiancati in sala da Cary Hendrickson di Fake Press, autori di REFF, un libro in realtà aumentata; ha visto, poi, la presentazione di DiScienza+, i luoghi di scienza a Roma: un nuovo “livello” di realtà per scoprire siti di interesse e informazioni passeggiando per le strade del centro. Amedeo Perrone del C.A.T.T.I.D. ha introdotto i partecipanti ai concetti base dell’AR e il suo funzionamento; le potenzialità della piattaforma Layar per i beni culturali sono state ben mostrate da Christian Ghiron del MiBAC: il foro romano e il Colosseo rivivranno presto grazie agli smartphone! Andrea Bellezza di OnScreen Communication ha mostrato le potenzialità nel marketing dando vita a un breve spettacolo di AR live e tracciato le possibili prospettive del settore. L’incontro si è concluso con Geotracks, la musica georeferenziata del compositore Paolo Bragaglia di Acusmatiq.