L’Antartide è storia, è scienza, è di tutti.

Ed è anche il protagonista della spettacolare mostra “Race. Alla conquista del Polo Sud”, raccontato attraverso la narrazione delle due più grandi spedizioni della storia. Quella di Amundsen e quella di Scott, norvegese l’uno, inglese l’altro, che nel dicembre 1911 si sono fronteggiati in quei deserti di ghiaccio, sopravvivendo a temperature fino a 60° sotto lo zero, con in testa un’unica comune meta: il Polo Sud. Il Polo mai raggiunto, dove l’ago della bussola si piega alla forza magnetica terrestre, dove il bianco domina e il vento è come una lama.

E’ proprio in occasione di questo anniversario che la città di Genova ospita la spettacolare mostra dell’American Museum of Natural History di New York, che sarà aperta fino al marzo 2012 negli spazi di Palazzo Ducale.
All’interno del Festival numerosi eventi correlati: martedì 25 ottobre la lectio magistralis di Liv Arnensen, Controvento e sottovento, storie artiche e antartiche. A piedi attraverso il continente di ghiaccio; il 28 e il 29 seguiranno i due appuntamenti di L’Antartide e la sua storia.

(© AMNH/D. Finnin e © AMNH/C. Chesek)

 

(© AMNH/D. Finnin e © AMNH/C. Chesek)

(© AMNH/D. Finnin e © AMNH/C. Chesek)